Scopri il periodo migliore per un viaggio a Zanzibar

Prima di prenotare un viaggio, ogni persona si pone la stessa domanda. In quale periodo partire? Un viaggio a Zanzibar non fa di certo eccezione, anche se come avrai modo di scoprire nell’articolo, ci sono delle differenze sostanziali sul periodo migliore per partire.

Questa piccola premessa serve per farti capire che aldilà del periodo in cui partire, è importante vedere il tipo di viaggio che intendi fare. Il fattore principale infatti non è solo la temperatura, ma anche le piogge, i venti e l’afflusso turistico.

Per la sua posizione, Unguja isola principale dell’arcipelago di Zanzibar, gode di un clima tropicale. Il caldo qui infatti è una costante, anche se in alcuni mesi dell’anno, è decisamente più sopportabile.

Leggi anche la nostra guida per una vacanza a Zanzibar.

Stagioni delle piogge Zanzibar

Sono due i periodi nell’anno in cui Zanzibar è maggiormente colpita dalle piogge.

Il primo, detto anche stagione delle lunghe piogge, ha il suo picco ad Aprile in cui si registrano in media 20 giorni di pioggia, e dura circa 2 mesi, con qualche colpo di coda nella prima decade di Giugno.

Attenzione però perché pioggia non vuol dire necessariamente fresco, infatti difficilmente durante il giorno le temperature scendono al di sotto dei 20/30 gradi.

Da notare che, soprattutto ad Aprile, le piogge possono essere molto intense.

Il secondo periodo, meno intenso del primo è tra metà Ottobre e Dicembre.

Anche in questo periodo il caldo si fa sentire, con temperature sui 30°, le precipitazioni però in questi mesi sono deboli, e passeggere, possono durare alcuni minuti o qualche ora per poi scomparire per giorni.

Ci sono molte persone che decidono di partire in questo periodo, il perché? Il poco turismo.

E’ innegabile che negli ultimi anni Zanzibar sia diventata una meta molto gettonata dai turisti, spiagge di sabbia bianca, chilometri di costa in cui poter respirare la brezza di un mare cristallino, zone ancora incontaminate e un polmone verde, in cui rigenerarsi.

Non è difficile capire quindi perché un viaggio a Zanzibar sia così desiderato e scelto in questi mesi.

E poi, Zanzibar anche con il cielo carico di nuvole, ha un fascino unico e meraviglioso.

Prima di andare avanti, voglio darti un riepilogo delle piogge e delle temperature durante l’anno.

Come puoi notare anche nei mesi più caldi può piovere, certo magari pochi millimetri ma non è raro. Un’altra cosa da notare è che le temperature massime sono piuttosto costanti. Di notte invece le temperature possono toccare anche i 20° nel periodo da Luglio a Settembre.

Il mare a Zanzibar

Un discorso a parte merita invece il mare. Non mi riferisco alla sua bellezza ma alle temperature. La temperatura del mare nell’arcipelago non va mai sotto i 25°. Infatti potrai trovare una temperatura costante tra i 25 e i 29°. Nessun problema quindi per i più freddolosi.

C’è una cosa molto particolare che noterai nel tuo viaggio a Zanzibar… le maree. Durante il giorno infatti, ogni 5-6 ore, il mare si ritrae regalando spettacolari fondali e spiagge da ammirare. Certamente per gli amanti del mare a tutte le ore potrebbe essere meno agevole fare un tuffo. Ma lo spettacolo che questo evento quotidiano regala è unico nel suo genere.

Mi raccomando però, ciò che è sulla spiaggia, resta sulla spiaggia. Non farti tentare da facili souvenir. Rispetta la natura e il fragile ecosistema che è un bene più prezioso di ogni ricordo.

Quando andare a Zanzibar?

Esiste un solo vero periodo da evitare per una vacanza a Zanzibar. Ed è tra Aprile-Maggio e le prime due settimane di Giugno, in questo periodo infatti le piogge sono abbondanti ed è sconsigliato fare il turista a Zanzibar.

Il resto dell’anno invece, Zanzibar è una meta ideale per ogni tipo di viaggio e viaggiatore.

Come scegliere quindi? Se ami crogiolarti al sole e adori il caldo, i mesi migliori sono Gennaio e Febbraio con piogge scarse o inesistenti e temperature che superano facilmente i 30°.

La notte le temperature sono molto gradevoli, quindi considera di portare una felpa, o qualcosa di più “pesante”.

Il periodo più scelto è nei mesi invernali ( inverno di Zanzibar) tra Giugno ed Ottobre, con temperature gradevoli e un sole “meno” forte. Certamente è il periodo con maggior afflusso turistico, quindi la tranquillità in certi alberghi o villaggi ne potrebbe risentire.

Se invece vuoi un’esperienza diversa perchè non passare Natale o Capodanno a Zanzibar? Impagabile! Scambiarsi i regali in spiaggia, o magari brindare al nuovo anno davanti ad un falò…

Riepilogo

Zanzibar è un luogo in grado di soddisfare ogni tipo di viaggiatore per 9/10 mesi all’anno, famiglie, coppie e single qui troveranno sempre un viaggio indimenticabile.

Ricordati di portare sempre con te una buona protezione solare, il sole non è propriamente quello italiano, e il rischio di insolazioni è molto elevato.

Un consiglio utile, metti la crema anche sulle orecchie… Credimi non ci pensiamo mai, e alla sera ne paghiamo le conseguenze!

Buon viaggio a Zanzibar! Hakuna Matata!